I principali colori delle serrande preverniciate

colori delle serrande preverniciate

Sul nostro blog, spesso abbiamo evidenziato le differenze tra una serranda preverniciata ed una zincata (serranda zincata o preverniciata: quale scegliere?) e ogni volta abbiamo sottolineato la qualità e la bellezza delle fasce che costituiscono una saracinesca preverniciata.

Invece oggi vogliamo soffermarci sulle diverse tonalità cromatiche che caratterizzano le serrande preverniciate, in modo tale da evidenziare pregi e difetti di ogni colore.

Serrande preverniciate: color bianco

È il colore meno richiesto sul mercato visto che le fasce bianche tendono a sporcarsi immediatamente sotto i colpi della pioggia e del vento.

Inoltre questo colore tende ad esaltare anche i piccoli graffi o gli eventuali danni derivanti da urti o colpi improvvisi.

Per questo motivo, la serranda preverniciata color bianco è particolarmente indicata per quelle abitazioni private dove è più facile preservare l’integrità della propria porta avvolgibile.

Serrande preverniciate: color grigio

Navigando all’interno della nostra gallery, si può ammirare la maestosità di questo colore soprattutto qualora si scegliesse l’opzione grigio perla.

Si tratta di una tonalità cromatica introdotta da poco sul mercato e ideata principalmente per chi adora i colori professionali.

Il grigio fornisce un tocco di equilibrio alla propria serranda e si abbina perfettamente alla struttura di supporto (scopri gli accessori di una serranda) in quanto, quasi sempre, l’ornia viene realizzata in lamiera zincata.

Serrande preverniciate: color testa di moro

Questo colore è presente sul mercato con due varianti ovvero:

– Serranda preverniciata color testa di moro;

– Serranda preverniciata color testa di moro antigraffio;

Già in passato abbiamo evidenziato i difetti della serranda testa di moro, in quanto questa tonalità cromatica tende a graffirsi facilmente.

Ma poiché la richiesta di serrande color testa di moro è in continua ascesa, i produttori di lamiere hanno pensato bene di creare una nuova variante antigraffio.

Quest’ultima ha le stesse qualità della classica saracinesca color testa di moro, con un’unica differenza: ha una sostanza invisibile che la protegge dagli eventuali graffi.

Serrande preverniciate: color rosso siena

Sembrerà strano, ma le serrande preverniciate possono essere anche di color rosso siena.

È un colore molto atipico, poco richiesto sul mercato ma che piace molto a chi vuole dare un tocco di esclusività alla propria abitazione.

Ovviamente questa tonalità cromatica può essere richiesta da chi ha un’abitazione privata o da chi ha un edificio in una zona rurale, mentre per i condomini o per case condivise è necessario capire le disposizioni dei piani urbanistici.

Serrande preverniciate: color verde

Il verde è un altro colore molto particolare, poco richiesto sul mercato e che tende a caratterizzare gli edifici collocati in aree rurali.

Come per le serrande preverniciate color rosso siena, anche la domanda di serrande preverniciate color verde proviene esclusivamente da chi vuole dare un tocco di esclusività al proprio edificio oppure da chi ha il desiderio di personalizzare al massimo il proprio locale commerciale.

Serrande preverniciate: color legno

Questa tonalità cromatica è presente sul mercato con tre varianti:

– Color legno chiaro;

– Color legno medio;

– Color legno scuro;

Si tratta di un colore davvero eccezionale visto che “trasforma” una semplice serranda preverniciata in una porta esclusiva.

È particolarmente indicato per abitazioni private, ville ed edifici collocati nei centri urbani poiché si tratta di un colore molto apprezzato anche dai passanti.

Conclusioni

Come abbiamo visto le serrande preverniciate possono essere caratterizzate da diverse tonalità cromatiche, ognuna delle quali contraddistinta da pregi e difetti.

Le più richieste sul mercato sono il color grigio, testa di moro ed effetto legno, ma in alcuni casi si tende a scegliere un’altra tonalità cromatica per personalizzare il proprio edificio o locale commerciale.

In tutti i casi, lo spessore della lamiera potrà essere di 8 decimi o di 10 decimi in modo tale da garantire una certa resistenza nel corso del tempo.

ga('create', 'UA-77198204-1', 'auto'); ga('send', 'pageview');

Dai visibilità all'artigianato italiano