Non solo serrande

Riparazioni durante le ferie: occhio agli approfittatori

Riparazioni durante le ferie_attenzione alle truffe.

Ogni volta che siamo pronti per partire, ecco l’imprevisto che ci rovina il nostro meritato relax.

La macchina che non parte più, le luci che non funzionano più o la serranda del nostro garage che ci ha abbandonato nel momento più delicato dell’anno ovvero ad agosto.

Agosto è un mese tremendo per chi è alla ricerca di un artigiano o di un libero professionista che possa risolverci il problema in poco tempo senza spendere un occhio della fortuna.

Per facilitare le ricerche possiamo utilizzare il web che ci fornirà i nominativi di chi lavorerà anche durante l’estate e i relativi prezzi per ogni singolo intervento.

Spesso però le informazioni inerenti ai costi non sono sempre indicate e per questo motivo è opportuno richiedere un preventivo dettagliato dove dovranno essere evidenziati:

-Gli interventi da effettuare;

-I costi della mano d’opera e i relativi prezzi dei ricambi;

-Le modalità di pagamento;

Una volta ricevuto il preventivo,possiamo valutare l’utilità dell’intervento visto che a volte i costi di riparazione superano quelli relativi all’acquisto di un nuovo prodotto.

Qualora il preventivo venisse accettato,bisogna essere presenti durante i lavori per verificare, almeno in parte, la veridicità dell’intervento effettuato.

Infine per quanto riguarda il prezzo,è consigliabile utilizzare una modalità di pagamento tracciabile come bancomat, bonifico o assegno. Solo in questo modo sarà più semplice ottenere il rimborso delle spese o un nuovo intervento del tutto gratuito qualora il prodotto presentasse dei malfunzionamenti.

Inoltre attenzione alle pubblicità ingannevoli dove gli artigiani indicano, con caratteri in bella evidenza, di essere disponibili 24 ore su 24 ,7 giorni su 7. Infatti questi annunci, pubblicati quasi tutti sul web, spesso vengono postati su portali generici ed indicano soltanto un indirizzo email e un numero di cellulare (se fortunati).

Prima di contattarli è necessario ricercare gli eventuali feedback (commenti,ecc) sull’artigiano o sull’azienda che ha pubblicato l’annuncio, l’eventuale iscrizione al registro delle imprese e se la stessa azienda ha un sito internet ed eventualmente dei profili sui principali social network. In questo modo ci affideremo a professionisti qualificati e non ad esperti “fai da te”.

Con questi piccoli accorgimenti, possiamo evitare le classiche truffe d’estate che oltre ad essere fastidiose sono anche molto costose sia in termini di spesa sia in termini di affidabilità del prodotto riparato. Infatti un intervento sbagliato può causare danni irreparabili e rovinarci le nostre meritate vacanze.

 

Dai visibilità all'artigianato italiano

Si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all'uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento Clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi