Come verniciare un cancello in ferro

Sulla nostra pagina Facebook abbiamo già spiegato diverse volte come verniciare un cancello in ferro, ma oggi vogliamo descrivervi nei minimi dettagli quest’operazione facile e soprattutto molto divertente.

Però prima di procedere alla descrizione della nostra attività fai da te, ti invitiamo a lasciare un like sulla nostra pagina Facebook in modo tale da restare aggiornato su tutte le novità del bricolage. (Visita la nostra pagina Facebook)

Cosa occorre per verniciare un cancello in ferro

Per dipingere il nostro cancello, ed eventualmente la nostra recinzione, in ferro è necessario munirsi di un abito da lavoro, di alcuni fogli di giornale, di un pennello di piccole dimensioni e di alcuni prodotti per la verniciatura come:

-Antiruggine;

-Sverniciatore;

-Raschietto;

-Carta vetro;

-Vernice colorata;

Lo sverniciatore, il raschietto e la carta vetro devono essere acquistati soltanto se il nostro cancello fosse stato già verniciato in passato, mentre negli altri casi questi prodotti non sono necessari.

Naturalmente dopo aver comprato i nostri articoli, possiamo metterci all’opera.

Come prepararsi per dipingere un cancello in ferro

Per prima cosa assicuriamoci che il tempo sia soleggiato e soprattutto non ventilato visto che la pioggia e il vento sono due nemici per chi deve “pitturare” un cancello o un supporto in ferro. Abbiamo utilizzato il termine pitturare perché in alcune Regioni, come ad esempio la Campania, questo verbo categorizza, in ambito locale, tutti coloro che svolgono l’attività di imbianchino.

Ma torniamo a noi e al nostro lavoro da imbiancatore fai da te.

Dopo aver visto le previsioni del tempo, magari sorseggiando un buon caffè, possiamo indossare i nostri abiti da lavoro e muniti di tanta buona volontà iniziamo a stendere sul pavimento i fogli di giornale, o in alternativa un telo impermeabile, in modo tale da evitare macchie o schizzi di vernice.

Allestito la nostra area da lavoro, finalmente possiamo incominciare.

Qualora il cancello da “pitturare” fosse già stato verniciato in passato, consigliamo a nostri lettori di togliere la vecchia vernice in modo tale da realizzare un lavoro perfetto.

Come sverniciare un cancello in ferro

Per togliere il vecchio colore del nostro cancello in ferro, dobbiamo utilizzare uno sverniciatore liquido che dovrà essere usato con cautela. Infatti è un prodotto altamente infiammabile che provoca ustioni alla pelle e agli occhi.

Quindi dobbiamo indossare abiti lunghi, occhiali da protezione e soprattutto guanti in pelle in modo tale da evitare il contatto diretto con il prodotto.

Passato lo svernicatore, dobbiamo attendere qualche minuto affinché il prodotto faccia il suo effetto. Nel momento in cui la vernice inizia a distaccarsi dal ferro, possiamo toglierla definitivamente con un raschietto. Un’operazione abbastanza lunga visto che la vernice non è facilmente eliminabile.

Una volta tolta tutta la “pittura”, dobbiamo levigare la superficie con la carta vetro. In alternativa possiamo utilizzare una spazzola metallica, ma anche in questo caso bisogna prestare attenzione alla nostra integrità fisica e alla struttura in ferro che può essere danneggiata dalla stessa spazzola.

Tolta la vernice, inizia sicuramente la parte più bella del nostro lavoro ovvero la verniciatura del cancello e della recinzione in ferro.

Come verniciare un cancello in ferro

Per dipingere il nostro cancello ed eventualmente la relativa recinzione, dobbiamo stendere l’antiruggine con un comune pennello in modo tale da proteggere il ferro dall’ossidazione.

Dopo che l’antiruggine si è asciugato, è necessario ripulire ed asciugare con uno straccio il nostro pennello. In questo modo possiamo riutilizzarlo per stendere il nostro barattolo di vernice su tutta la superficie in ferro.

Conclusa la prima operazione di verniciatura, è necessario attendere qualche ora affinché il colore si asciughi e solo successivamente si potrà effettuare una seconda passata che dovrà coprire tutte le imperfezioni emerse con il tempo.

ga('create', 'UA-77198204-1', 'auto'); ga('send', 'pageview');

Dai visibilità all'artigianato italiano